mercoledì 4 giugno 2014

Samuel Smiths Organic Chocolate Stout

Dovrebbe essere, se non erro, l'ultima (o per lo meno una delle ultime) nate in casa Samuel Smith, il più antico birrificio dello Yorkshire inglese, fondato nel 1758. In Internet viene riportata Settembre 2012 come data del debutto, ma non sono riuscito a chiarire se si tratta della prima importazione in terra americana o  del debutto in assoluto. Ad ogni modo, il birrificio di Tadcaster aggiunge una nuova birra alla sua linea Organic (biologica) inaugurata negli anni '90 e che si compone ormai di una decina di prodotti. Nello specifico, tutti gli ingredienti utilizzati (orzo, zucchero di canna, luppoli ed estratto di cacao) sono biologici e certificati dalla UK Soil Association e dalla USDA Certified Organic.
Filtrata, è disponibile sia in formato da 355 che in quello da 550 (ovvero la pinta Vittoriana) ml.  Nel bicchiere di presenta di colore marrone scurissimo, con un generoso cappello di schiuma beige, cremosa e compatta, molto persistente. Il naso è molto pronunciato, con netti sentori di cioccolato al latte che vi può apparire in diverse varianti, a seconda della vostra memoria olfattiva: cacao in polvere, nesquik, ovetto kinder; in sottofondo sembra di scorgere qualche sfumatura di vaniglia e di caramello. 
L'intensità è ottima, l'eleganza è invece forse un po' discutibile (vedi "effetto Nesquik").  Bene in bocca, poco carbonata, morbida, facilissima da bere come da tradizione Samuel Smith e con un corpo medio-leggero. In bocca, oltre all'ovvio cioccolato al latte, ci sono note di orzo tostato, caramello e qualche sentore di frutti di bosco. Ma a dominare è, come per l'aroma, il cioccolato al latte, con lievi tostature e qualche suggestione di caffè che cercano di equilibrare una bevuta piuttosto dolce, visto che dopotutto stiamo parlando di una Sweet Stout. Bene la pulizia e benissimo l'intensità, visto che stiamo parlando di una birra dal contenuto alcolico moderato (5%); il risultato è ben riuscito ma abbastanza monocorde. Se vi piace il cioccolato al latte, direi che questa birra potrebbe rappresentare per voi un piccolo paradiso: diverso il ricorso se invece, come me, siete dei puristi del cioccolato (molto) amaro. Ma questa è solo una semplice preferenza  di gusto che non deve interferire con la descrizione di una birra molto ben fatta.
Formato: 55 cl., alc 5%, IBU 28, scad. 04/2015, pagata 5.50 Euro (beershop, Italia).

Nessun commento:

Posta un commento