domenica 19 maggio 2013

Urthel Saisonnière

Della Brouwerij De Leyerth abbiamo già parlato più dettagliatamente in questa occasione, e quindi procediamo spediti al sodo, ovvero questa Urthel Saisonnière, birra dal nome che rende pleonastica qualsiasi indicazione riguardo la categoria stilistica d'appartenenza. In produzione dal novembre 2009, ha portato al birrificio di Hildegard  van Ostaden il premio al World Beer Award 2010 come Europe Best Seasonal Pale Ale.  A posteriori leggiamo che il birrificio consiglia di servirla versandola per metà nel bicchiere, agitando poi abbastanza vigorosamente la bottiglia per permettere il "rilascio" del lievito depositato sul fondo e quindi terminare di versare. Noi abbiamo invece optato per un "versamento" un po' più tranquillo, il cui risultato è un color oro solo leggermente velato; la schiuma è ovviamente (viene prodotta on il 20% di frumento) generosa, bianchissima, quasi pannosa, molto persistente. Al naso la leggera speziatura donata dai lieviti, dalla quale emerge sopratutto una nota pepata; vi sono anche leggeri sentori di cereali, banana acerba ed una leggera acidità rinfrescante. Il percorso procede sostanzialmente in maniera lineare anche in bocca, dove troviamo un inizio di crosta di pane e cereali, seguito da note fruttate di arancio (dolce) e banana che sono bilanciate da una leggera acidità; ha una bella chiusura secca e ripulente, seguita da un retrogusto pulito, amaro, dove si mescolano note erbacee e di scorza di limone. Saison corretta, svolge il suo compito di dissetare e di rinfrescare senza particolari difetti ma anche senza portare grande entusiasmo. Dal corpo medio-leggero e discretamente carbonata, è ben fatta e si beve molto facilmente, ma l'abbiamo percepita come una saison "di città", priva di quella componente "rustica", di quel sudore e di quella "sporcizia/polvere" che i contadini, dopo ore di fatica in campagna, cercavano di scrollarsi di dosso proprio bevendo bicchieri su bicchiere di questo stile di birra. Una Saisonnière più "borghese"  che "ruspante", più gentile che burbera. Formato: 33 cl., alc. 6%, lotto K17012, scad. 10/2014, pagata 2.15 Euro (supermercato, Italia).

Nessun commento:

Posta un commento