mercoledì 19 ottobre 2016

Dupont / Lost Abbey Deux Amis

Tomme Arthur e Olivier Dedeycker, o se preferite The Lost Abbey (San Marcos, California) e Brasserie Dupont (Tourpes, Belgio): diventano “due amici” grazie ad una birra fatta assieme. E’ l’importatore americano del birrificio belga, Total Beverage Solution, a contattare alcuni birrifici americani per sondare il loro interesse a realizzare una birra collaborativa con Dupont; la scelta di Lost Abbey non è ovviamente casuale.  Tomme ama la tradizione belga e con il marchio Lost Abbey di Port Brewing si è cimentato più volte, con eccellenti risultati, in questo ambito; la Saison Dupont è una delle sue birre preferite, ed Arthur non fa mistero di utilizzare un ceppo di lievito di “derivazione” Dupont per la realizzazione delle sue birre Red Barn Ale e Carnevale
A Dedeycker viene così presentata una lista di birrifici d’oltreoceano interessati al progetto e la sua scelta cade proprio su Arthur, amante del Belgio e, soprattutto, estimatore e conoscitore dei prodotti Dupont. I due si scambiano alcune email nelle quali abbozzano un’idea di birra: ci si accorda di utilizzare la ricetta della Saison Dupont, con il suo lievito ed il suo malto (100% pils) e di sostituire i luppoli europei con varietà americane, con le quali Dedeycker non ha mai lavorato in vita sua.  Tommee spedisce i luppoli selezionati in Belgio, rivelandone le varietà a Dedeycker solo nel momento in cui aprono assieme le scatole nel giorno della cotta, che avviene a gennaio 2016 a Tourpes:  i protagonisti sono Amarillo, Simcoe e Mosaic, affiancati dal tedesco Hallertauer Magnum. 
La birra viene commercializzata all’inizio dell’estate, con la pubblicazione di un bel video  e di un sito internet dedicato. Per l’occasione Dedeycker si reca anche per la prima volta nella sua vita negli Stati Uniti per fare un piccolo tour promozionale di tre giorni assieme ad Arthur in alcuni locali selezionati tra San Diego e Los Angeles; l’occasione è buona anche per visitare molti birrifici californiani e per far entrare in contatto la (quasi) immutabile tradizione di Dupont con la scoppiettante scena della craft beer statunitense. 

La birra.
Lo splendido lievito Dupont ed i migliori luppoli americani selezionati da Arthur: qual è il risultato dell'incontro? Il colore è dorato con qualche riflesso arancio pallido, velato; da manuale la schiuma: bianchissima e generosa, cremosa e compatta, fine, dalla lunga persistenza. Al naso è il lievito Dupont a rubare la scena, con il suo carattere rustico (fieno, paglia, terra, granaio) e leggermente pepato che prende il sopravvento rispetto agli agrumi (cedro, limone) dei luppoli americani; il bouquet olfattivo, fresco e pulitissimo, si completa con note terrose, di banana e fiori bianchi. Mouthfeel perfetto, come ogni saison dovrebbe essere: vivaci bollicine, corpo medio, scorrevolezza da record per una birra da bere ad oltranza. Il malto (pane, accenni di miele) supporta il carattere fruttato di questa Saison che mette in evidenza frutti a pasta gialla ed agrumi senza disdegnare qualche remota suggestione di frutta tropicale e di canditi. L'alcool (7%) è di fatto impercettibile, la secchezza e la pulizia sono encomiabili: il percorso si chiude con un amaro di buona intensità, sicuramente superiore a quello della Dupont standard (che di per sé è già una Saison piuttosto amara) nel quale convivono note terrose e di scorza d'agrumi. 
Il risultato ottenuto dai due amici è senz'altro di livello ed ineccepibile: un'ottima Saison i cui settantacinque centilitri si affrontano in solitudine senza sforzo e con enorme soddisfazione. Pur non sapendo che cosa aspettarmi, avevo comunque grandi aspettative dall'incontro di questi due grandi nomi; benché ottima, la Deux Amix alla fine altro non è che una leggera divagazione sul tema Saison Dupont (e avercene di birre così, sia chiaro). Tomme Arthur ama il Belgio e Dedeycker è portavoce di una tradizione che cerca di restare fedele a sé stessa nel tempo; Arthur dagli USA guarda alla tradizione belga come fonte d'ispirazione e come punto d'arrivo per molte sue birre. Ovvio che dall'incontro uscisse vincitore il Belgio con il lievito Dupont, oggetto del desiderio di Arthur più di quanto lo siano i migliori luppoli americani per  Dedeycker.
Formato: 75 cl., alc. 7%, lotto 16075A, scad. 03/2018, prezzo indicativo 6.00/8.00 Euro (beershop).

NOTA: la descrizione della birra è basata esclusivamente sull’assaggio di questa bottiglia, e potrebbe non rispecchiare la produzione abituale del birrificio.

2 commenti:

  1. L'ho trovata alla spina ma me la sono fatta sfuggire...devo rimediare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita, anche se per me le Saison rendono moooolto più in bottiglia che in fusto.

      Elimina